aggiornato il 06/06/2017

Autorizzazioni paesaggistiche

> Tavola di individuazione delle aree soggette a richiesta di "Autorizzazione Paesaggistica" ai sensi dell' art. 142 (aree tutelate per legge) del Dlgs 42/2004, e relative aree escluse all'interno dell'ambito - vedi "Tavola_BBAA ...."   Tavola_BBAA - Beni Ambientali (1,77 MB)

>  Se necessario è possibile richiedere l’attestazione assenza vincoli con la seguente Modulistica Modulistica per Attestazione Assenza Vincoli

Normativa di riferimento:

>  Decreto Legislativo 22 gennaio 2004, n. 42
>  D.P.R. 12 febbraio 2017, n. 31
>  Regolamento sul procedimento semplificato per il rilascio dell'Autorizzazione Paesaggistica per gli interventi di lieve entità.

Elenchi autorizzazioni rilasciate:  Autorizzazioni paesaggistiche - vari anni

MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Si avvisa che sono attive nuove modalità (obbligatorie e non derogabili) per la presentazione delle domande di rilascio dell’Autorizzazione Paesaggistica, conseguenti a riforme legislative, in particolare si avvisa che:
• In ottemperanza ai dispositivi del “Codice dell'amministrazione digitale - CAD”, Decreto Legislativo 7 marzo 2005 n. 82 e successive modifiche ed integrazioni introdotte dalla L. 17 dicembre 2012, n. 221, si richiede l’invio dei documenti digitali tramite P.E.C. all’indirizzo: pontesannicolo.pd@cert.ip-veneto.net, i quali devono avere apposta la firma digitale del tecnico professionista e della ditta richiedente (o del solo professionista se incaricato e domiciliato dalla proprietà con apposita nota e copia del documento di identità).
• In merito all’invio di documentazione digitale si chiede di inoltrare all’Ente un'unica mail con allegati non superiori, nel totale, a 7 (sette) Mb poiché superata tale soglia non possono essere gestiti dal protocollo informatico. Per tali ragioni si consiglia di ridurre il numero degli elaborati presentati. In linea di principio sono necessarie, ai soli fini del rilascio dell’autorizzazione: la relazione paesaggistica secondo linee guida del DPCM 12.12.2005 con documentazione fotografica e le tavole: Stato di fatto o Stato concessionato; Variante e Comparativa.
I nomi dei files (formato .pdf firmati digitalmente o .p7m) devono corrispondere ai nomi delle tavole indicate nella richiesta.
• Per la presentazione della domanda con apposta la marca da bollo vale la seguente procedura. In attesa della creazione di un modello telematico, con possibilità di assolvimento in via telematica dell’imposta di bollo obbligatoria, il modello va scaricato dal sito internet comunale (seguendo il percorso  Home < Modulistica < Servizio Edilizia Privata - Urbanistica – PEEP) compilato in ogni sua parte e, una volta applicatovi il contrassegno telematico di euro 16,00 (che va annullato con data e firma), questo va rasterizzato ed inviato assieme a tutta la documentazione via PEC.

Prima della predisposizione dell’Autorizzazione Paesaggistica, alla conclusione del procedimento, VANNO CONSEGNATI presso l’ufficio tecnico:
attestazione di pagamento di 25,00 euro su c/c n. 11257359 intestato a “COMUNE DI PONTE SAN NICOLÒ SERVIZIO TESORERIA” causale DIRITTI DI SEGRETERIA;
contrassegno telematico (ex marca da bollo) da 16,00 euro che rimarrà agli atti e i cui codici identificativi saranno inseriti nell’Autorizzazione che verrà rilasciata in formato digitale e inviata tramite PEC.

L'attestazione di pagamento e la marca da bollo possono essere portati in originale prima del rilascio dell'autorizzazione; oppure si può inviare il tutto via PEC compilando anche il modulo "Mod_pagamento Imposta bollo" allegato in ogni sua parte.

PROCEDIMENTO

A. Interventi edilizi esenti dall'Autorizzazione Paesaggistica
L'art. 149 del D.lgs n. 42/04 stabilisce che non è richiesta l'Autorizzazione Paesaggistica nei seguenti casi:
• interventi di manutenzione ordinaria, straordinaria, di consolidamento statico e di restauro conservativo che non alterino lo stato dei luoghi e l'aspetto esteriore degli edifici;
• interventi inerenti l'esercizio dell'attività agro-silvo-pastorale che non comportino l'alterazione permanente dello stato dei luoghi con costruzioni edilizie ed altre opere civili, e sempre che si tratti di attività ed opere che non alterino l'assetto idrogeologico del territorio;
• taglio colturale, la forestazione, la riforestazione, le opere di bonifica, antincendio e di conservazione da eseguirsi nei boschi e nelle foreste indicati dall'art. 142 comma 1 lett. q), purché previsti ed autorizzati in base alla normativa in materia.
Inoltre, l'art. 6 della L. n. 164 del 11/11/2014, stabilisce una deroga all'art. 146 del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio, estendendo la non necessità di Autorizzazione Paesaggistica, all'installazione o la modifica degli impianti radioelettrici, da eseguire su edifici e tralicci preesistenti, che comportino la realizzazione di pali di supporto per antenne di altezza non superiore a 1,5 m. e superficie delle medesime antenne non superiore a 0,5 m2, restando ferma l'applicazione degli artt. 20 e seguenti del Codice.
Il nuovo Regolamento approvato con DPR n. 31 del 13/02/2017, pubblicato in G.U. n. 68 del 22/03/2017, ed entrato in vigore il 06/04/2017, emanato ai sensi della L. n. 106/2014 come modificata dalla L. n. 164/2014, estende, rispetto al testo del “codice”, l'elenco dei casi di esenzione, a n. 31 ulteriori interventi, indicati nell'allegato “A” del Regolamento stesso.

B. Interventi edilizi sottoposti ad Autorizzazione Paesaggistica semplificata
Per interventi edilizi di lieve entità, il citato nuovo Regolamento di cui al DPR n. 31 del 13/02/2017, sostitutivo del precedente DPR n. 139/2010, prevede, una procedura semplificata, con semplificazione documentale e riduzione dei termini del procedimento.
Si consulti la documentazione pubblicata sulla G.U. 22 marzo 2017, n. 68: http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2017/03/22/17G00042/sg

C. Interventi edilizi sottoposti ad Autorizzazione Paesaggistica ordinaria
Per i rimanenti interventi edilizi, che non rientrino nei casi di esenzione o nelle procedure semplificate, è necessario procedere con una richiesta di autorizzazione ordinaria, ai sensi dell'art. 146 del D.lgs n. 42/04.

D. Accertamento di compatibilità paesaggistica per interventi già realizzati in assenza o difformità di autorizzazione paesaggistica
In caso di lavori eseguiti in assenza o difformità della prescritta Autorizzazione Paesaggistica, riferibili ad “abusi minori” previsti dall’art. 167 comma 4° del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio, il trasgressore deve richiedere la verifica della compatibilità paesaggistica, la quale viene accertata dal Comune in conformità agli artt. 167 e 181 del Dlg. 42/2004, a seguito del parere obbligatorio e vincolante della Soprintendenza per le Belle Arti e Paesaggio.
Nuove richieste di Autorizzazione Paesaggistica potranno essere presentate ed esaminate soltanto a conclusione positiva dell'eventuale procedimento di accertamento di compatibilità paesaggistica.

A seguito dell'acquisizione del parere favorevole della competente Soprintendenza, è dovuto il pagamento di una sanzione amministrativa. I valori della sanzione sono stati decisi con Deliberazione di Giunta Comunale e dipendono dall’aumento del valore, a seguito dell’avvenuto abuso, determinato da perizia di stima. Le modalità saranno comunicate dall’ufficio.

ALTRE INFORMAZIONI UTILI

Il Comune di Ponte San Nicolò è l’ente competente in materia di autorizzazioni paesaggistiche come stabilito dal Decreto del Dirigente Regionale della Direzione Urbanistica e Paesaggio n. 1 del 10 gennaio 2011 ad oggetto “Integrazione elenco degli Enti idonei all’esercizio delle funzioni autorizzatorie ai sensi dell’art. 146, comma 6, del d.lgs. 42/2004”;

E’ stata adottata la variante parziale al Piano Territoriale Regionale di Coordinamento (PTRC 2009) per l'attribuzione della valenza paesaggistica al piano, con deliberazione della Giunta Regionale n. 427 del 10 aprile 2013 pubblicata nel Bollettino ufficiale n. 39 del 3 maggio 2013;

Per ulteriori informazioni sulla normativa nazionale e regionale, nonché  sul contenuto delle relazioni paesaggistiche, accedere al sito della Regione Veneto: http://www.regione.veneto.it/web/ambiente-e-territorio/paesaggio 

 

(prima leggi intero documento sopra riportato) accertamento compatibilita paesaggistica (117 KB)

(prima leggi intero documento "modalità presentazione domande" - vedi sopra) - autorizzazione_paesaggistica (87 KB)

Mod pagamento Imposta bollo (92 KB)

MODELLO Richiesta Autorizzazione Paesaggistica Semplificata 2017 (627 KB)

(prima leggi intero documento "modalità presentazione domande" - vedi sopra - incarico_sottoscrizione_digitale_pres_telem_aut_paes (169 KB)

[28/03/2013]

Edilizia Privata - Urbanistica

Scegli il colore del sito:

Indirizzo
Comune di Ponte San Nicolò
Viale del Lavoro, 1
35020 Ponte San Nicolò (PD)
Contatti
telefono: 049 8968611 (centralino IVR)
P.E.C.: pontesannicolo.pd@cert.ip-veneto.net
Prevenzione corruzione:
prevenzionecorruzione@ comune.pontesannicolo.pd.it
Altri dati
Cf e p.iva 00673730289
Codice Catastale: G855
Codice ISTAT: 028069
Codice Univoco identificativo dell'ufficio destinatario della Fatturazione Elettronica: UF0RD1 (u-effe-zero-erre-di-uno)